x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
EN
Il ‘Protagonista Assente’ per eccellenza: lo specchio

Un “Protagonista Assente”, ma di fondamentale aiuto nel modulare lo spazio, è lo specchio; elemento capace di allungare le altezze, aprire le pareti, creare prospettive e donare luce in modo straordinario ed inaspettato.

 

È un elemento totalmente assente, che stravolge le modalità di lettura degli spazi, con funzioni che non si limitano solo all’illuminazione e alla percezione spaziale dell’ambiente, ma connota di incisività qualunque luogo, rivoluzionando così anche il nostro lifestyle.

 

Pensate a due piccole stanze da ristrutturare: le pareti possono essere annullate e aperte in modo straordinario. Ma pensate anche ad un grande spazio con poca luce: lo specchio diventa una vera e propria cascata scintillante di luce viva e vibrante!

 

Un abile gioco di specchi mi ha permesso di rivisitare e rivoluzionare le aree comuni di Relais Le Chevalier di Riga, edificio del quale ho curato la ristrutturazione, donando nuovo splendore ad un palazzo storico della metà del 1700, un tempo adibito ad abitazione civile.

 

È nato così un ambiente che trasmette una sensazione di respiro, nonostante gli spazi originali fossero molto ridotti: per questo è stato fondamentale l’uso di specchi, per amplificare la luce e conferire ampiezza all’ambiente, affiancandoli alla selezione di arredamenti curati ma più leggeri possibile, e la realizzazione di parti in vetro e metallo.

 

 

Elisabetta de Strobel Relais Le Chevalier

 

Elisabetta de Strobel Relais Le Chevalier

 

Elisabetta de Strobel Relais Le Chevalier

 

Elisabetta de Strobel Relais Le Chevalier