x
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
EN
Addio moquette, benvenuti pavimenti tessili!
Una vera rivoluzione: bentornata carta da parati!
Abitare nel 2020: i 3 trend da conoscere
Il marmo e il legno: un matrimonio di successo
La combinazione vincente in casa: il trend del Mix&Match
Ieri e oggi: il ritorno della boiserie
Quando un elemento di disturbo diventa il protagonista indiscusso
La cabina armadio come spazio da organizzare, da vivere
In&Out: la porta che arreda
Inaspettate oasi di relax, per un design che si ispira alla natura
Il benessere a portata di interior design: Primo Piano Fitness & Cattleya Wellness
I Dogi: tra concorsi, fascino veneziano e prezioso vetro di Murano
Green power: la dirompente personalità delle piante per interni
Sognare una vita su misura: il Design Tailor made
Il ‘Protagonista Assente’ per eccellenza: lo specchio
Il Design entra nella Blue Economy
Una casa all’insegna del benessere: il divano è il nuovo protagonista
La cucina, il cuore pulsante della casa
L’Interior Design della Leggerezza
Il bagno sta cambiando le nostre vite
La casa contemporanea secondo le ispirazioni del Salone del Mobile 2018
Salone del Mobile: le nuove tendenze del design
Quella cosa che chiamiamo lusso
Ri-strutturare, l'affascinante trasformazione di ambienti riletti in chiave moderna
Carte da parati, una nuova prospettiva per gli interni
Colore Contemporaneo
Il nuovo chic è minimal
Interior Design: cambiare fa bene!
Una vera rivoluzione: bentornata carta da parati!

Oggi voglio parlarvi di carta da parati, no, non quella stile “casa della nonna”. Non dovete pensare a motivi ripetitivi, classici ed impolverati. La carta da parati è più attuale che mai. Non solo nelle zone consuete della casa – living e camera da letto – ma anche in cucina e sala da bagno.

 

 

Nella foto: carta da parati Londonart

 

 

Il forte ritorno che sta investendo l’interior design, vestendo la propria casa con la carta da parati e preferendola alla pittura, denota la nascita di un concetto completamente nuovo. È una vera e propria rivoluzione: supporti innovativi (più resistenti e facili da applicare), una scelta infinita di soggetti, pattern e colori. In poche parole, la carta da parati è personalizzabile in ogni singolo dettaglio. Si può parlare ancora di complemento d’arredo? Forse no, la decorazione qui diventa protagonista dell’ambiente. Si abbandona quindi l’accostamento di moduli uguali e ripetitivi, lasciando spazio a vere e proprie opere d’arte. L’evoluzione fondamentale in questo senso è stata la nascita della stampa digitale, grazie alla quale molte aziende offrono la possibilità di trasformare qualsiasi fotografia in un rivestimento murale.

 

 

 

Nella foto: carta da parati Creativespace

 

 

La carta da parati è anche un ottimo stratagemma per aumentare la profondità visiva degli spazi, utilissima soprattutto in stanze piccole e strette.  Ad esempio, questo è un corridoio per una struttura hospitality di Verona - lungo 13 metri e largo 1,26 mt - dove il fotografo Maurizio Marcato ha ideato una una carta da parati con tecnica anamorfica, ovvero solo in una determinata posizione e ad una certa altezza, si percepisce la tridimensionalità di un soggetto (in questo caso la splendida Arena di Verona).

 

 

Nella foto: fotografia anmorfica stampata su carta da parati per Verona Romana Apartments

 

 

La carta da parati non è un semplice applicativo a parete, ma alla base ci deve essere uno studio accurato delle proporzioni, dei colori e del materiale di supporto, in modo che possa fondersi alla perfezione con l’ambiente in cui viene inserita.