x
Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.
EN
La cucina: i trend di oggi e di domani (tendenze 2019-2020)

La cucina è storia, è evoluzione, è il cuore pulsante di ogni casa. 
Scopriamo insieme i trend 2019-2020: 

 

MANIGLIE SÌ O MANIGLIE NO?
Maniglie no, spariscono quasi completamente, lasciando il posto a sistemi di apertura leggeri, dinamici e dal design minimale. Ci pensano i materiali, le finiture e i colori a contrasto a tenere viva l’atmosfera: pochi dettagli ma importanti, come per esempio l’anta con profilo gola o lo zoccolo colorati.
 

Nella foto: cucina mod. Cromatika di Doimo Cucine

 

Un’altra soluzione molto richiesta è l’anta con maniglia integrata. In questo modello di cucina, la caratteristica predominante è il telaio antracite dell’anta, che evidenzia la suddivisione del mobile, e che continua sotto al top dove ospita la maniglia integrata.
 

Nelle foto: cucina mod. Kronos di Arredo3

 

PAROLA D’ORDINE: PRATICITÀ (CHE GUARDA L’ESTETICA)!
Il piano di lavoro è sicuramente la parte della cucina più esposta all’uso, deve essere resistente e facilmente lavabile. Oggi esiste una possibilità di scelta infinita di materiali: dai materiali naturali come marmo e pietra ai compositi in grado di imitare qualsiasi tipo di texture e colore. Scegliere un piano di lavoro non riguarda più solo il fatto pratico, ma anche la resa estetica. Vediamo due esempi:

 

1. L’effetto wow è dovuto alla costanza piano-schienale, soprattutto con l’utilizzo di marmi e texture marmoree che accentuano la continuità della vena dall’orizzontale al verticale;
 

Nella foto: piano di lavoro di Arredo3

 

2. Sempre richiestissima l’isola con la zona cottura che ricorda un po’ lo stile americano. Il piano di lavoro qui è a cascata, ovvero si utilizza lo stesso materiale del piano anche per “chiudere” lateralmente le basi creando così una sorta di monoblocco.
 

Nella foto: piano a cascata di Ferrari Graniti

 

- ALTEZZA + PROFONDITÀ
La cucina del futuro sfrutterà sempre di più le basi anziché i pensili, aumentandone la profondità dai 60 cm attuali ai 70 cm, compresi i cassetti. Così facendo si guadagna uno spazio maggiore sia sul piano di lavoro che nel contenimento dei cestoni, molto più comodi e pratici delle ante grazie all’estrazione totale del meccanismo.
 

pinterest.com

 

Eliminando i pensili, lo schienale della cucina assume un nuovo look, mai visto prima: diventa un gioco di luce ed accessori. Non si ha più bisogno delle classiche barre led per illuminare il piano di lavoro perché lo schienale è già luminoso e diffonde la luce in modo omogeneo. E non solo… è anche magnetico, utilizzabile sia come lavagna appunti, ma anche per posizionare complementi come porta mestoli, porta spezie, porta Ipad. 
 

Nella foto: schienale luminoso e magnetico di Magnetolab

<
>